ASSISTIAMO E CURIAMO

Home Cosa facciamo
  • Flying doctor Amref con bambino
  • Medico con siringa e bambina che viene vaccinata
  • Bambino che viene pesato piangente con medico Amref
  • Madre africana con figlio e neonati
  • Aereo medico sorvola fiume con barche a vela
Flying doctor Amref con bambino

Nel mondo la media degli infermieri e delle ostetriche è di oltre 28 su 10mila persone, in Africa sono 12, in Europa 80. La maggior parte degli africani non ha accesso ai servizi sanitari di base e muore per patologie facilmente curabili: ogni anno le malattie connesse all’igiene debilitano e uccidono 1 milione di Africani.
La scarsità di risorse umane nel settore sanitario e il rafforzamento delle competenze esistenti sono la priorità su cui intervenire.
Da quasi 60 anni Amref Health Africa è impegnata nella promozione della salute delle comunità geograficamente isolate e più fragili attraverso il servizio dei Flying Doctors, i medici volanti che garantiscono l'accesso ai servizi sanitari portando cure e formazione nei villaggi remoti.

Con il tuo contributo possiamo portare assistenza specialistica e chirurgica a 70 milioni di abitanti delle zone più svantaggiate.

Le attività dell'anno 2015/16 (17908/GA/15) sono state realizzate grazie al contributo di:


Medico scende da aereo Amref
 

FLYING DOCTORS: CURE E FORMAZIONE NEI VILLAGGI REMOTI

In Africa ci sono migliaia di villaggi isolati, luoghi in cui ospedali e medici sono un miraggio. In queste aree abbandonate dal mondo, vivono centinaia di bambini che si ammalano, anche gravemente, e che non possono fare affidamento su null’altro se non la speranza. Avviato dai fondatori di Amref Health Africa quasi 60 anni fa, l'Amref Flying Doctor's Clinical Services Programme è stato il primo programma di promozione della salute nato in Kenya con l'obiettivo di assicurare servizi sanitari di base alle popolazioni delle aree remote, trasportando i "dottori volanti" con piccoli aerei monomotore in aree dove nessun medico era presente, fornendo cure gratuite alle popolazioni più svantaggiate. Oggi i Flying Doctors garantiscono la promozione della salute in 155 ospedali compresi in un raggio di 1.7 milioni di chilometri quadrati, un'area grande quanto l'Europa occidentale. Durante la permanenza in ognuno degli ospedali coinvolti lo staff mobile di Amref svolge sia operazioni chirurghe sia attività di formazione degli operatori sanitari locali, cruciali per la sostenibilità dei programmi. I servizi medici sono organizzati in vari "outreach", un servizio di visite pianificate di medici e chirurghi specializzati alle piccole strutture sanitarie remote. Queste visite si svolgono lungo circuiti sviluppati su un’area che coinvolge molti dei paesi in cui Amref è radicata sul territorio. Si stima che circa 30 milioni di persone che vivono in aree rurali dell’Africa hanno beneficiato delle attività del Programma dal suo avvio ad oggi . Nel solo 2016:

Leggi tutto 
Uganda_
 

UGANDA, NEL CAMPO PROFUGHI PER LA SALUTE DEI MIGRANTI

Si stima che alla fine del 2017 il numero dei rifugiati e richiedenti asilo in Uganda abbia raggiunto quasi il milione e 400mila. Oltre l'80% sono donne e bambini. Il Paese è riconosciuto per la sua straordinaria capacità di accogliere migranti, in larga parte provenienti dal vicino Sud Sudan, ma il flusso inarrestabile di profughi sta mettendo a dura prova la capacità e il sistema di accoglienza dell'Uganda. Il campo profughi Bidibidi, nel nord del Paese, al confine con il Sud Sudan, è stato creato tra agosto e settembre 2016 a causa dell’aggravarsi della situazione socio-politica sud sudanese. Oggi è uno dei campi profughi più grandi al mondo e ospita circa 270mila persone (da dicembre 2016 non accoglie più nuovi flussi di rifugiati). A seguire - in termini di ricezione - è l’insediamento di Rhino, dove lavora Amref, che si caratterizza (diversamente da quello di Bidibidi) per la presenza di un ridotto numero di operatori umanitari e pertanto per maggiori lacune e più elevate esigenze. Qui il flusso dei nuovi arrivi si attestava a dicembre 2016 a oltre 3.000 al giorno e nei mesi successivi è rimasto costante a quasi 300 al giorno. Secondo i dati raccolti a novembre 2017, a Rhino vivono oggi quasi 115mila individui (48,98% maschi, 51,02% femmine), di cui il 63,62% sono bambini di età inferiore a 18 anni. L'emergenza legata ai flussi migratori peggiora di giorno in giorno. Iniziano a scarseggiare appezzamenti utilizzabili per attività agricole di auto-sostentamento; l'acqua potabile è sempre più scarsa; malattie come la malaria o il tifo sono sempre più diffuse. Dall'estate del 2017 Amref è nel campo di Rhino per assistere le comunità migranti e garantire loro salute. Cosa sta facendo Amref:

Leggi tutto 
Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso la presente informativa sul trattamento dei miei Dati Personali da parte di AMREF e di prestare a AMREF il mio consenso (che potrà in ogni caso successivamente revocare) all'utilizzo dei miei dati personali per:




ISCRIVITI
Amref Health Africa