Inclusioni giovanili è un progetto semestrale finanziato dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri che mira al rafforzamento dell'empowerment sociale e sanitario tra i giovani dei quartieri di San Basilio e Torpignattara a Roma e Ponticelli, Barra e San Giovanni a Napoli attraverso la promozione dell'equità, dell'inclusione e lo scambio di buone prassi.

L'emergenza sanitaria e le fasi successive hanno causato una crisi nel contesto socio-educativo colpendo minori delle fasce più vulnerabili della popolazione. La didattica a distanza ha esacerbato divari sociali ed economici, con conseguente aumento dei tassi di esclusione, povertà educativa e diseguaglianze

Inclusioni Giovanili intende ricostruire inclusione (sociale, educativa e sanitaria) tessendo la relazione con e tra minori dai 6 ai 17 anni nei territori di Napoli e Roma. Il progetto pone l'empowerment dei giovani e delle comunità come base dell'inclusione sociale, realizzando azioni integrate capaci di soddisfare bisogni intercettati in un confronto costante con i beneficiari durante le fasi di emergenza. Attraverso attività di comunicazione innovativa, Amref favorirà la condivisione di esperienze virtuose e la diffusione delle buone pratiche. 

Attività 2021

  • Organizzazione di 6 incontri con 50 giovani di Roma e di Napoli e con gli educatori dei centri sui temi dell’Health Literacy come strumento di empowerment comunitario e individuale.
  • Ideazione e realizzazione di un contest nazionale giovanile da parte delle ragazze e i ragazzi dei laboratori di Roma e Napoli.
  • Scambio di buone pratiche tra pari (10 giovani) e di confronto sul concetto di empowerment giovanile e di equità, salute comunitaria, inclusione.
  • Attività di comunicazione e rilancio delle buone pratiche locali a livello interregionale e nazionale
Grazie al sostegno di: