Mutilazioni Genitali Femminili (MGF) e violenza di genere è un progetto finanziato dall'Otto per mille alla Chiesa Valdese per prevenire, contrastare e definire strategie innovative di cambiamento dei comportamenti socio–culturali nell'ambito delle MGF nella città di Milano.

Amref intende prevenire e contrastare la violenza di genere rappresentata dalle MGF nella città di Milano tramite una strategia integrata di sensibilizzazione territoriale e l'empowerment delle comunità ad elevata tradizione escissoria e a rischio di MGF, la formazione degli operatori coinvolti e campagne di comunicazione per le comunità target e per il pubblico più ampio e elaborazione di un modello basato sulla collaborazione intersettoriale (tra i diversi ambiti d'azione coinvolti - sanitario, legale, migratorio) e intercontinentale (tra diverse esperienze e buone pratiche) per offrire risposte appropriate a un fenomeno crescente.

Le attività:

  • Incontri preliminari con gli stakeholders tra cui, Presidenza Commissione Pari opportunità e diritti civili del Consiglio Comunale di Milano, SIMM - Società Italiana Medicina delle Migrazioni, ASGI – Associazione Studi Giuridici Immigrazione e Progetto Aisha per la realizzazione di cicli di azioni di informazione, sensibilizzazione ed empowerment delle comunità, con focus su donne e decisori comunitari che si terranno nei primi mesi del 2021. L’obiettivo è la sensibilizzazione sulle MGF e violenza di genere per favorire il confronto, far emergere i bisogni e individuare, dall’interno delle comunità stesse le strategie di contrasto alle MGF, garantendo così la piena ownership da parte delle comunità;
  • Realizzazione di corsi di formazione mirati a coloro che operano nell’ambito MGF, per facilitare le relazioni tra le istituzioni e la popolazione migrante e sperimentare un modello di formazione multisettoriale. Non solamente un’ottica medica-assistenziale, da sola poco risolutiva, tessendo relazioni e raggiungendo tutti gli attori coinvolti (settori socio-sanitario, legale, scolastico, migrazione, forze dell’ordine);
  • Attività di informazione e comunicazione rivolte a target generali e specifici;
  • Convegno finale a Milano per la condivisione dei risultati di progetto: azioni di Advocacy relative alla presentazione di un modello di intervento olistico e multisettoriale e raccomandazioni in merito alla sua replicabilità. Una pubblicazione sarà distribuita.

Sensibilizzazione e advocacy

Amref e la Global Platform for Action to End FGM/C insieme a Girls Not Brides portano avanti anche una sfida ai leaders del Generation Equality Forum affinché E/MGF e i matrimoni infantili diventino una priorità nell’ambito della lotta alla violenza di genere perché senza eliminare questi due fenomeni sarà impossibile ottenere l’equità di genere entro il 2030. Qui trovi la lettera da firmare.

Chiunque, persone giuridiche o fisiche, possono firmare la Call to Action per promuovere una maggiore attenzione, risorse e azioni per porre fine all'E/MGF. Firma QUI.

Grazie al sostegno di: