L'obiettivo principale del progetto RESET è contribuire alla resilienza delle comunità delle aree di Wolayta, South Omo, Wag Himra, Bale e Borena (15.742 abitanti) attraverso consolidate pratiche di pianificazione familiare, parità di genere e riduzione della pressione demografica.

L'Etiopia è uno dei paesi più poveri di tutta l'Africa con una popolazione elevatissima, di circa 110 milioni di persone, con un'età media di quasi 18 anni. 

Nascono circa 3 milioni di bambini ogni anno e ogni donna ha, in media, 5 figli.

Negli ultimi anni il Paese ha affrontato una grave emergenza alimentare collegata ai violenti fenomeni atmosferici che l'hanno colpito: prima la peggiore siccità degli ultimi 30 anni e poi devastanti alluvioni, causate dal fenomeno climatico El Niño. Questo ha generato gravi conseguenze per tutti i settori di sostentamento della popolazione.

Alcuni risultati raggiunti

  • Attività di sensibilizzazione delle comunità sui servizi pianificazione familiare e salute sessuale riproduttiva attraverso l'utilizzo di microfoni e megafoni nei mercati, nei luoghi religiosi e altri luoghi di aggregazione. Durante questi eventi di sensibilizzazione sono utilizzati banner, manifesti e altri materiali informativi per raggiungere oltre 11.000 beneficiari (circa 7000 donne e 4000 uomini) con messaggi sulla prevenzione dell'aborto non sicuro, la gravidanza non pianificata, le complicazioni della gravidanza, la prevenzione dell'AIDS/HIV, e l’utilizzo di servizi sanitari.
  • Raggiunte 1.140 persone dai servizi di pianificazione familiare attraverso 12 cliniche private.
  • 21 leader di comunità coinvolti in campagne di sensibilizzazione che hanno raggiunto 708 persone. 
  • 115 persone beneficiarie del programma etiope contro l'insicurezza alimentare formate e sensibilizzate sulla salute sessuale e riproduttiva, sulla rilevanza della pianificazione familiare per l'aumento della resilienza e sull'importanza del coinvolgimento degli uomini.