Attraverso un triplice intervento in Kenya, Malawi e Zambia, Amref vuole fermare la morbilità, la mortalità e le conseguenze socio-economiche del COVID-19, assicurandosi che nessuno venga lasciato indietro nell'accesso al vaccino.

La pandemia da COVID-19 rappresenta una sfida senza precedenti per la salute pubblica di tutto il mondo. In Africa anche l'impatto secondario del COVID-19 è significativo: l'effetto del virus ha avuto tante conseguenze sulla mortalità materna e infantile, malnutrizione, salute sessuale e riproduttiva, violenza di genere e sessuale e malattie infettive che è persino difficile da quantificare. Il triplice impegno  mira a rafforzare i sistemi sanitari delle zone di intervento per migliorare il numero di accessi ai servizi riservati alle fasce più vulnerabili in un contesto pandemico e di lotta al COVID-19.

In Kenya c'è un divario nell'accesso ai servizi sanitari di qualità materno infantili a causa di infrastrutture inadeguate, mancanza della fornitura di prodotti di base, personale non adeguatamente formato o scarsa qualità dei dati e loro utilizzo per prendere decisioni. 

In Malawi il progetto intende migliorare le cure pre e post natali alle donne in gravidanza, ridurre le malattie legate all’acqua sicura e pulita, come diarrea e colera, e prevenire la diffusione del COVID-19.

In Zambia l’obiettivo è di colmare il divario tra la comunità e il sistema sanitario e di contribuire, nel quadro della pandemia da COVID19, all'eliminazione delle morti materne prevenibili attraverso sistemi sanitari forti. 

Grazie al sostegno di::