AVVISO PER IL CONFERIMENTO MEDIANTE PROCEDURA SELETTIVA COMPARATIVA DI INCARICHI A SUPPORTO DEGLI INTERVENTI PREVISTI NELL’AMBITO DEL FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE 2014-2020

OBIETTIVO SPECIFICO OS2 - ON3 CAPACITY BUILDING – LETTERA J INTERVENTI DI SISTEMA PER IL RAFFORZAMENTO DELLA PREVENZIONE E DEL CONTRASTO DELLE VIOLENZE A DANNO DI MINORI STRANIERI

PROGETTO P-ACT: PERCORSI DI ATTIVAZIONE CONTRO IL TAGLIO DEI DIRITTI (PROG-3595)
CUP: I49J21000130005

Scarica il bando completo

Premesso che

Il progetto P-ACT: “Percorsi di attivazione contro il taglio dei diritti”, ha l’obiettivo di contribuire a rafforzare la prevenzione ed il contrasto alla violenza di genere rappresentata dalle MGF nei confronti dei minori stranieri attraverso appropriate azioni ed interventi di sistema, con un'azione di potenziamento di reti ed enti territoriali. L’attuale situazione, con 7.600 minorenni escisse e con un intervallo di ragazze a rischio di MGF tra il 15 e il 24% su una popolazione di 76.040 ragazze (0-18 anni) provenienti da paesi in cui si praticano le MGF, e con i bisogni riscontrati in termini di formazione e capacity building, richiede un intervento coordinato e multidisciplinare di tutti i soggetti coinvolti nella presa in carico socio-sanitaria, nell’accoglienza, nella protezione, nell’educazione delle minori vittime o a rischio MGF. Il progetto contribuisce quindi a rafforzare i servizi e le reti territoriali in termini di competenze ed approcci del personale dei settori coinvolti, attraverso azioni mirate di formazione e capacity building interculturale e multidisciplinare, iniziative di sensibilizzazione ed advocacy, migliorandone conoscenze e capacità nel fornire l'accesso e l'utilizzo di servizi appropriati e di qualità. Alla luce dei bisogni e delle capacità del consorzio, l’impianto progettuale intende supportare le reti territoriali al fine di incentivare e attivare una collaborazione ed un dialogo multisettoriale e multi-stakeholder tra tutti i soggetti a livello intra e interregionale.

Obiettivi specifici

  1. Rafforzare capacità e competenze di reti e servizi nella prevenzione e contrasto alle MGF nei confronti di minori stranieri attraverso azioni di formazione e capacity building interculturale, multisettoriale e interdisciplinare rivolte a operatori;
  2. Rafforzare efficacia ed efficienza delle risposte dei servizi e delle reti territoriali in relazione alla prevenzione, tutela e contrasto alla violenza nei confronti di minori stranieri attraverso azioni di sensibilizzazione e advocacy finalizzate all’empowerment dei decisori locali;
  3. Potenziare la connessione, il networking e il mutual-learning fra reti territoriali locali ed interregionali attraverso azioni innovative di sensibilizzazione e comunicazione.

Territori coinvolti: Milano, Roma, Torino, Padova.

Partenariato: Amref Health Africa Italia - Non c’è Pace Senza Giustizia; Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni – CONNGI; Società Italiana Medicina delle Migrazioni – SIMM; Università degli Studi Milano – Bicocca.

Contesto di lavoro: il progetto si compone e suddivide in attività, che si articolano l’uno con l’altro sia in senso cronologico che metodologico.

Le macroattività sulle quali andranno a lavorare le figure coinvolte dal presente bando saranno le seguenti:

  1. Analisi di approfondimento e aggiornamento relativa a bisogni formativi sui 4 territori d’intervento;
  2. Attivazione e coinvolgimento reti territoriali e servizi: mappare le realtà territoriali dei vari ambiti (sanitario, sociale, educativo, legale) coinvolte/coinvolgibili dal progetto e successivamente avviare processi di coinvolgimento dei servizi;
  3. Formazione e capacity building in chiave interculturale degli operatori: costituzione di “gruppi di miglioramento” e relativo percorso; Workshop nazionale di mutual-learning; Costruzione pacchetto formativo (contenuti e approcci); Percorsi di formazione; Formazione FAD, Scambi buone pratiche (africane, europee etc);
  4. Azione capillare sui decisori in merito alla problematica delle MGF, importanza di includere percorsi e strumenti formativi negli enti di competenza e rilevanza di interventi di mediazione etnoculturale.
  5. Azioni sperimentali di mediazione etnoculturale per assicurare una presa in carico adeguata ed efficace e nel rispetto delle esigenze culturali, linguistiche e religiose delle minori.

TUTTO QUANTO SOPRA PREMESSO

AMREF Health Africa Onlus (di seguito AMREF), in qualità di Beneficiario Capofila del progetto in epigrafe.

RENDE NOTO

che è indetta una procedura di selezione comparativa, finalizzata alla formulazione di graduatoria da utilizzare ai fini della di contratti di natura autonoma di cui all’art 2222 c.c. per il supporto all’implementazione della sopracitata iniziativa.

ART. 1 - FIGURE PROFESSIONALI RICERCATE

  • 1 Focal Point territoriale Milano
  • 1 Focal Point territoriale Roma
  • 1 Facilitatore territoriale Milano
  • 1 Facilitatore territoriale Roma
  • 1 Facilitatore territoriale Torino
  • 1 Facilitatore territoriale Padova

Il candidato in possesso dei requisiti richiesti per l’espletamento dei due incarichi Focal Point/Facilitatore, potrà presentare separata domanda di partecipazione per ciascuna delle posizioni messe a bando.

Amref si riserva quindi la facoltà di ridurre il numero dei profili professionali indicati nel presente articolo e conseguentemente di conferire incarico ad un unico soggetto per territorio, laddove in possesso dei requisiti richiesti e risultante vincente tra le posizioni utili della graduatoria.

Nel rispetto della specificità delle attività di pertinenza dei singoli territori, resta esclusa la possibilità di accorpamento dei 2 incarichi professionali Focal Point/Facilitatore, che non siano svolti all’interno dello stesso territorio di riferimento (Roma, Milano, Torino, Padova).

Per saperne di più: