bitania
“Ho rappresentato il mio continente e il mio Paese in diversi contesti e ho conosciuto persone brillanti provenienti da diverse parti dell’Africa e del mondo; non ho alcun dubbio che ci sia un futuro migliore ad attenderla.”

“Come giovane leader e giovane donna africana ritengo che i miei coetanei, e soprattutto le giovani donne, debbano lavorare con i governi e le organizzazioni della società civile per contribuire al vero sviluppo del nostro continente. Le parole chiave sono ‘leadership’, ‘dedizione’, ‘idee’. Con una leadership efficace e una seria dedizione alle nostre idee, niente ci impedisce di raggiungere gli obiettivi che abbiamo stabilito per l’Africa.”

Bitania Lulu Berhanu, venticinquenne etiope, è una giovane leader africana impegnata attivamente nei processi di cambiamento e sviluppo del continente.
Il suo impegno le è valso due importanti riconoscimenti internazionali, come ‘Personalità Femminile dell’anno’ (2015), nell’ambito degli Africa Youth Awards e come una dei ‘100 Giovani Africani più Influenti’ del 2016.
Attualmente è la presidente del Parlamento Consultivo Giovanile (Youth Advisory Parliament) di Amref Health Africa Etiopia, organo che ha lo scopo di contribuire allo sviluppo di progetti di salute e benessere, stabilendo un dialogo con le istituzioni e producendo documenti consultivi contenenti analisi, feedback e suggerimenti.

Ha iniziato a fare attivismo all’interno della sua comunità in giovane età, focalizzando il suo impegno nel dare voce e riunire giovani menti brillanti per agire su questioni fondamentali e spronare i suoi coetanei a diventare agenti di cambiamento.
Già durante gli anni accademici all'Università di Addis Abeba, ha contribuito alla creazione di numerose associazioni guidate dai giovani, come l’Alleanza Giovanile per la Leadership e lo Sviluppo in Africa (Youth Alliance for Leadership and Development in Africa) e all’organizzazione di corsi di formazione nazionali e internazionali, workshop ed eventi.

Come giovane leader per il cambiamento, Bitania ha partecipato a vari incontri internazionali di alto livello, dove, insieme ad altri attivisti, giovani politici, presidenti delle assemblee giovanili nazionali, ha discusso di temi come i cambiamenti climatici, la parità di genere, l’empowerment femminile e lo sviluppo del continente africano, non da ultima la 52a Conferenza dei ministri africani delle finanze, della pianificazione e dello sviluppo economico (COM2019) della Commissione economica per l’Africa (ECA).

Bitania ritiene che sia fondamentale coinvolgere i giovani all’interno delle piattaforme decisionali, che non sia possibile affrontare tematiche quali i processi di sviluppo e di pace senza riconoscere il ruolo fondamentale dei giovani e renderli partecipi.

Uno dei suoi motti è “Passiamo ai fatti, noi giovani possiamo essere gli agenti di sviluppo dell’Africa. Rimbocchiamoci le maniche.”
Stampa notizia