INFANZIA A DAGORETTI. COSA FA AMREF CON I RAGAZZI DI NAIROBI

Home News & Eventi Blog
29 Ago 2018

29 Ago 2018
Infanzia a Dagoretti. Cosa fa Amref con i ragazzi di Nairobi
  • bambini di strada
  • logo Fabbrica Sorriso
bambini di strada
Ogni anno oltre 10mila ragazzi della dura periferia di Nairobi - Dagoretti - incontrano gli operatori di Amref. Un incontro che è una possibilità di riscatto, di nuova vita. Dal 1999 l'organizzazione è presente in quell'area e nel 2018 il progetto beneficerà della campagna de La Fabbrica del Sorriso, in onda sulle Reti Mediaset. Con due finestre televisive dall’11 al 25 marzo, e dal 14 al 28 ottobre, vedrà tutti i maggiori programmi tv e le radio del gruppo impegnati nel sostenere la raccolta fondi. Tra i quattro progetti sostenuti c'è appunto quello di Amref per i bambini in Kenya. Scopriamo di che progetto si tratta. Si può donare da cellulare e da telefono fisso componendo il numero 45522.

Dove ha sede il progetto di Amref sostenuto nel 2018 dalla campagna Fabbrica del Sorriso?
Il progetto dedicato ai bambini di strada è attivo nel distretto di Dagoretti, uno slum (baraccopoli) di Nairobi, in Kenya, in cui abitano circa un milione di persone, con un tasso di crescita di circa il 20% ogni anno.

Qual è il contesto in cui lavora Amref? Perché “bambini di strada”?
In Kenya attualmente vivono oltre 18,8 milioni di persone in assoluta povertà e di questi circa 8 milioni (il 43%) sono bambini. Nelle metropoli, quelli che non lavorano (i bambini rappresentano circa il 14,4% della forza lavoro keniota) passano la loro giornata in strada.

Nairobi è la città dei bambini, si incontrano a ogni angolo, nelle piazze del centro e nei vicoli di fango delle baraccopoli. Sono i figli della povertà e dell’AIDS, che in Kenya ha lasciato un fardello di ottocentomila orfani. Si calcola che in città ci siano oltre 125 mila ragazzi e bambini di strada e il numero continua ad aumentare in modo significativo: giovani in fuga da situazioni familiari difficili; orfani maltrattati, abusati, esclusi da ogni forma di assistenza, costretti a guadagnarsi la vita nelle strade perché nella propria comunità non trovano più affetto, nessuno che si occupi di loro. Sono bambini privati di qualsiasi diritto, in primis del diritto al rispetto e alla protezione. Nonostante siano estremamente visibili, sono la categoria di bambini più abusata e dimenticata, tanto che in lingua Swahili sono chiamati chokora, ossia spazzatura, scarti, rifiuti della società.

Cosa fa Amref per i ragazzini di Dagoretti?
Amref è a Dagoretti dal 1999 ed è impegnata nel progetto Children in Need, in collaborazione con il Governo del Kenya e le comunità locali beneficiarie, per il recupero dei ragazzi di strada, dei bambini e degli adolescenti vulnerabili.
Le principali problematiche dei ragazzi e bambini bisognosi vengono affrontate utilizzando un approccio integrato multi-settoriale volto innanzitutto a promuovere un processo di recupero dei ragazzi, ma anche a sensibilizzare la comunità e a fare pressioni sulle autorità locali per facilitare il re-inserimento dei ragazzi nella società e per fare in modo che sia la stessa comunità locale a prendersi cura di loro.

Dopo anni di esperienza e di lavoro sul campo, Amref ha potuto ampliare il progetto Children in Need e ha creato, nel 2011, un vero e proprio “villaggio dei ragazzi”, il Children Village di Dagoretti.

Cosa fanno i bambini nel Centro di Amref?

Concepito come uno spazio a uso dei ragazzi, il Children Village è parte integrante del quartiere ed è percepito come patrimonio stesso della comunità. Situato nel cuore dello slum, è come un’oasi in mezzo a un deserto di fango e lamiere; qui i bambini ricevono accoglienza, due pasti caldi al giorno, sostegno e protezione, qui i ragazzi di strada hanno accesso a cure mediche, a un’educazione e a tutta una serie di strumenti che li rendono protagonisti di un circolo virtuoso che punta a toglierli dalla strada attraverso un percorso di riabilitazione psico-fisica e di re-inserimento nella comunità.
Tra le attività svolte all’interno del Village c’è il trasferimento delle tecniche di agricoltura e di coltivazione, con grande attenzione alla biodiversità, alla tutela dell’ambiente e alla formazione su una corretta nutrizione. A questo si aggiungono attività artistiche (Teatro, musica, danza, poesia), sportive (come la pallavolo e il calcio), laboratori di video partecipato.

Chi sono i bambini assistiti da Amref?

Il progetto coinvolge minori tra i 7 e i 17 anni, parimenti bambini e bambine, ragazzi e ragazze. Si tratta perlopiù di giovani e giovanissimi rimasti privi di figure di riferimento adulte stabili, che ritrovano nel progetto Children in Need una rosa di operatori sociali, inclusi psicologi, capaci di ascoltare i bisogni e individuare piccole soluzioni quotidiane finalizzate al rafforzamento dell’identità individuale. I bambini più piccoli sono coinvolti soprattutto in attività ludico/educative preparatorie alla scuola primaria. I bambini nella fascia di età della scuola primaria, ricevono anche una formazione didattica che consente loro di recuperare eventuali anni di studio persi. I ragazzi al di sopra dei 12 anni, invece, vengono incoraggiati a proseguire gli studi o a partecipare a corsi di formazione professionale.

Quanti sono i bambini che hanno beneficiato delle attività di Amref?

Nell’arco di 12 mesi sono interessati dalle attività del programma Children in Need circa 13.600 beneficiari. Tra loro ci sono, oltre ai bambini, ai ragazzi e agli adolescenti direttamente coinvolti, anche le famiglie di origine e tutte quelle persone che in maniera diversa partecipano dei risultati del programma.


Come sostenere il progetto?

Nel 2018 attraverso la campagna Fabbrica del Sorriso si può donare da cellulare e da telefono fisso componendo il numero 45522, oppure con Bonifico bancario Mediafriends, IBAN: IT92R0103020600000055555575 o con
donazione on line sul sito www.mediafriends.it.

Attraverso Amref, vai sul DONA ORA , oppure attraverso il C/C P 350 23 001 o IBAN IT19 H01030 03202 000001007932, usando la causale: Diamo un futuro ai bambini/Dagoretti.


LA CAMPAGNA

Foto 1 di Giulio Paletta



Altre informazioni correlate



Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso la presente informativa sul trattamento dei miei Dati Personali da parte di AMREF e di prestare a AMREF il mio consenso (che potrà in ogni caso successivamente revocare) all'utilizzo dei miei dati personali per:




ISCRIVITI
Amref Health Africa