Scuole

Per un’educazione alla cittadinanza globale!

Come collaborare con Amref.

Il programma A Scuola con Amref è l’insieme di tutti i progetti educativi, kit didattici, libri e video documentari rivolti alle scuole italiane, di ogni ordine e grado. Esso si propone di coinvolgere studenti, insegnanti ed educatori in un percorso di educazione alla cittadinanza globale, capace di stimolare la partecipazione attiva degli studenti, attraverso spunti di riflessione e momenti di incontro.

L’educazione alla cittadinanza globale promossa da Amref attiva connessioni tra l’Africa e l’Italia e mira a costruire un ponte immaginario, che diviene simbolo di una progettualità condivisa e partecipativa e di un apprendimento reciproco ed egualitario. Essa parte dalla scuola, percorre i territori, abbraccia la società civile, si unisce alle organizzazioni che operano a garanzia dei diritti umani, parla alle istituzioni.

Dall’Africa verso l’Italia, dall’Italia verso l’Africa, questo sguardo reciproco coinvolge bambini e giovani, promuovendo la crescita di cittadini attivi, consapevoli dei propri diritti e doveri, coscienti delle ferite che attraversano il pianeta, convinti della possibilità di costruire, insieme, un mondo più equo, quindi più sano.

Download: a scuola con Amref 2020/2021

Download: modulo di adesione per le scuole 2020/2021

Lasciaci la tua testimonianza: raccontaci la tua esperienza >>

Entra in contatto

Consenso al trattamento dei dati personali

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso la presente informativa sul trattamento dei miei Dati Personali da parte di AMREF e di prestare a AMREF il mio consenso (che potrà in ogni caso successivamente revocare) all'utilizzo dei miei dati personali per:

Domande frequenti
  • Perché scegliere Amref?

    Amref è nata a Nairobi nel 1957 e oltre il 90% del personale che lavora in Africa è africano. Nessuno meglio di noi conosce i problemi e le potenzialità del continente. Lavoriamo in 35 Paesi a Sud del Sahara e seguiamo oltre 160 progetti che permettono di imprimere cambiamenti duraturi in ambito sanitario. Il nostro obiettivo è raggiungere la copertura sanitaria universale. Grazie al sostegno dei nostri donatori, ogni anno riusciamo a proteggere la salute di oltre 10 milioni di bambini, donne e uomini.

  • Come faccio a sapere che le mie donazioni arriveranno dove promesso?

    Per Amref Health Africa è di fondamentale importanza garantire ai propri donatori la massima trasparenza del proprio operato. Per questo mettiamo a disposizione ogni anno tutti i nostri documenti di bilancio, incluso il bilancio sociale (per l’anno 2019) e le relazioni di missione (per le annualità precedenti).

  • Quali sono i benefici fiscali delle donazioni?

    Se sostieni Amref, il fisco italiano riconosce il tuo impegno permettendoti di dedurre o detrarre le tue donazioni nella dichiarazione dei redditi. Le detrazioni sono le somme che, una volta calcolate le imposte da pagare, si possono sottrarre da queste, in modo da pagare un importo minore. Le deduzioni sono le somme che si possono sottrarre dal reddito su cui poi si calcolano le imposte.

    Le erogazioni liberali consentono di avere una serie di vantaggi fiscali che distinguiamo a seconda che il donatore sia una persona fisica oppure un’impresa.

    Se non sa qual è la soluzione più adatta a lei, può rivolgersi al suo consulente di fiducia, al suo commercialista o al suo CAF.

    SE SEI UNA PERSONA FISICA, PUOI

    detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato (e non più solo del 26%), fino a un massimo di erogazione di 30.000 euro annui (art. 83 del Dlgs 117/2017);
    oppure dedurre dal reddito complessivo netto le donazioni in denaro per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (senza più il tetto massimo di 70.000 euro annui), (art. 83 del Dlgs 117/2017).

    SE SEI UN’IMPRESA, PUOI

    dedurre dal reddito le donazioni in denaro, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (senza più il tetto massimo di 70.000 euro annui), (art. 83 del Dlgs 117/2017);
    oppure dedurre dal reddito le donazioni in denaro per un importo non superiore a 30.000 euro.

Vai alle faq