RITORNO IN AFRICA DEL RECORDMAN FRANCESCO GAMBELLA

10 Ott 2018

10 Ott 2018
Ritorno in Africa del recordman Francesco Gambella
  • Gambella Guinea
  • Gambella Guinea2
Gambella Guinea
Ritorno in Africa per il recordman Francesco Gambella. Dopo la traversata del Tirreno, il Messico e Dubai, quest'anno il canoista ha affrontato le acque della Guinea Equatoriale, in Africa Centrale. La sfida di Gambella, l’ultima di una lunga serie di imprese solidali a sostegno di organizzazioni non governative, andrà a supportare la campagna di Amref “Tutte le mamme hanno un sogno: la normalità".

Il canoista, recordman di kayak long distance, ha svolto la sua impresa il 10 ottobre, partendo dalla città di Sipopo per arrivare alla capitale della Guinea Equatoriale, Malabo (entrambe le città si trovano sull'isola di Bioko). Questo evento é inserito nei festeggiamenti per i 50 anni dell'indipendenza della Guinea Equatoriale dalla Spagna.

L'impresa di Gambella rientra nella campagna “Tutte le mamme hanno un sogno: la normalità”, cui tutti possono contribuire con un sms o chiamata al 45582 dal 1 al 31 ottobre. La campagna di raccolta fondi permetterà di realizzare due progetti in Africa: la formazione degli operatori sanitari in Sud Sudan e un intervento sulla nutrizione e la vita sana di mamme e bambini in Kenya, nella contea di Siaya. In entrambi i contesti Amref raggiungerà mamme e bambini attraverso una mappatura puntuale del territorio, formando personale sanitario locale specializzato e offrendo servizi educativi di qualità.

"Torno a casa. Torno in Africa questa volta con una sfida ancora più grande: la salute delle mamme e dei bambini, e il rafforzamento del capitale sociale di una nazione – il Sud Sudan - attraverso la formazione degli operatori sanitari”. Continua Gambella “si tratta della mia prima missione in Guinea Equatoriale, che per questa impresa ci ha offerto un’importante apertura". Da sempre il binomio che caratterizza le imprese di Gambella è quello tra solidarietà e turismo. "Ci tengo a ringraziare tutte le autorità della Guinea Equatoriale, compresa l'ambasciata a Roma". Accanto ai grazie dedicati alle istituzioni, lo sportivo ricorda gli sponsor che hanno reso possibile l'impresa: Sevitex, Grand Hotel Djbloho, Salice, Wave Design, Sunset Beach, Surfcruise, Lt yachting.


Qualche cenno biografico
Francesco Gambella, nato a Roma il 27 dicembre 1973, ha una storia di vita tutta da raccontare.
I due arresti cardiaci avuti all'età di tre mesi, in seguito ad un blocco intestinale, causato da una seria malformazione all'intestino, lo hanno spinto ad affrontare la vita con uno spirito particolare.
Ha iniziato l'attività di canoista all'età di 12 anni e la passione per questa disciplina sportiva lo ha portato a raggiungere importanti risultati sin da piccolo.

Oggi è ambasciatore della canoa italiana nel mondo, per conto della Federazione Italiana Canoa Kayak, maestro di terzo livello della Federcanoa ed ambasciatore di Amref Health Africa Italia Onlus.
Tutte le imprese di Francesco hanno sempre attirato l'attenzione dei media italiani ed internazionali, pagaiando a Cuba, Indonesia, Polinesia Francese, Kenya, Tanzania, Uganda. Nel 2015 ha realizzato la traversata del Tirreno. Nel 2016 in Messico per la Yucatàn Kayak Expedition, mentre nel 2017 a Dubai per la Emirates Kayak Expredition.

Si è inoltre occupato dello Start-Up della federazione keniota di kayak che, grazie all'impresa Lake Vittoria Kayak Expedition, ha ottenuto una significativa visibilità mediatica.



Altre informazioni correlate



Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso la presente informativa sul trattamento dei miei Dati Personali da parte di AMREF e di prestare a AMREF il mio consenso (che potrà in ogni caso successivamente revocare) all'utilizzo dei miei dati personali per:




ISCRIVITI
Amref Health Africa