1. Africa mediata Il dossier
  2. #NonServeUnCampione Per battere gli stereotipi
  3. L'Africa e lo sport Il focus del dossier 2022
  4. Storie di sport e di riscatto Dall'Italia e dall'Africa
  5. Lo sport contro l'afrofobia La partnership con il CONI

Africa Mediata è il dossier realizzato da Amref in collaborazione con i ricercatori dell'Osservatorio di Pavia per analizzare in che modo viene oggi rappresentato in tv, sui giornali e sui social il continente africano.

Nella terza edizione del dossier Africa Mediata, oltre all'analisi quantitativa, abbiamo scelto di approfondire la rappresentazione dell'Africa e delle persone afrodiscendenti nel mondo dello sport.

Sfoglia la sintesi

  • 16 la media di notizie che i giornali ogni mese sono hanno dedicato all'Africa
  • 3.4% le notizie dei tg che hanno riguardato direttamente o indirettamente l’Africa
  • 39% di citazioni a paesi africani nei programmi di intrattenimento, +6% rispetto al 2020

Nel terzo anno di analisi la ricerca conferma la marginalità del continente africano nelle testate giornalistiche e nei telegiornali.

Rispetto alle precedenti rilevazioni si registra invece un positivo incremento della presenza e delle citazioni di paesi africani all'interno di programmi di intrattenimento tv.

Scarica la ricerca completa

Per battere gli stereotipi #NonServeUnCampione

L'edizione di quest'anno del dossier è accompagnata da una collaborazione speciale con il CONI che è riassunta in questo spot ideato e realizzato dai registi Lucini.

Per vincere contro il razzismo e l'afrofobia non serve un campione. Un messaggio diretto e corale arricchito dai volti e dalle voci dei protagonisti italiani dello sport, rivolto a tutti gli italiani, per sensibilizzarli sulle barriere e gli stereotipi che ancora condizionano la vita delle persone afrodiscendenti che vivono in Italia.

Lo sport contro gli stereotipi

  • Martín Castrogiovanni
    Rugbista
  • Maria Benedicta Chigbolu
    Velocista
  • Paolo Dal Molin
    Olimpico di atletica leggera
  • Giancarlo Fisichella
    Pilota F1 GT Endurance
  • Alessandro Florenzi
    Calciatore
  • Danielle Madam
    Atleta
  • Max Sirena
    Skipper e Team Director Luna Rossa
  • Giovanni Soldini
    Navigatore

L'Africa e lo sport

In un anno segnato da grandi eventi sportivi e mediatici, abbiamo voluto dedicare l'approfondimento della nostra analisi alla rappresentazione del continente africano e delle persone afrodiscendenti nello sport.

L'analisi qualitativa si focalizza su due grandi eventi: le Olimpiadi di Tokyo e la Coppa d'Africa. Infine un focus è stato dedicato alle pagine social delle squadre di calcio italiane.

Un racconto arricchito con i ricordi e l'analisi di Riccardo Cucchi, voce simbolo del giornalismo sportivo radiofonico, che insieme a Valentina analizza in questo podcast gli aspetti salienti della ricerca qualitativa.

Storie di sport e di riscatto dall'Italia e dall'Africa

Se i media italiani non sembrano ancora pronti a raccontare in modo diverso le persone afrodiscendenti che vivono in Italia, alcune storie potrebbero far ricredere in molti.

Una palestra per sentirsi a casa

Un dirigente illuminato, che cresce a pane e dignità le sue ragazze. Un allenatore partito dal Marocco per la Francia come giocatore e arrivato poi in Italia, provando sulla sua pelle il significato della discriminazione.

Tante giovanissime ragazze afrodiscendenti “arruolate” nella rappresentativa più importante: quella che disputa la Serie A1.

La A.S.D. Pallamano B. Cellini di Padova è una realtà sportiva dove la maggioranza delle giocatrici ha qualcosa che le lega all’Africa: le proprie origini.

Essere calciatrici in Sud Sudan

Le conseguenze di oltre sei anni di conflitto affliggono lo Stato più giovane del mondo, il Sud Sudan, che al suo undicesimo anno di indipendenza dal Sudan vive già una delle crisi umanitarie più gravi del millennio.

È questo lo scenario in cui emerge la bella storia personale e sportiva di Amy Lasu, capitana della nazionale di calcio femminile sud sudanese e simbolo della voglia di riscatto e di rinascita di un intero Paese.

A lezione di Taekwondo

Riunite in una piccola sala per il primo torneo di Taekwondo tenutosi a Dagoretti, sobborgo della capitale del Kenya, Nairobi, più di 200 ragazze di età compresa tra i 12 e i 19 anni mostrano ai loro amici le abilità di Taekwondo appena acquisite.

L’evento è stato organizzato da Amref Health Africa attraverso il progetto “Sport for Health”. Le ragazze hanno abbracciato lo sport, che è stato usato come una piattaforma per dotarle delle conoscenze necessarie per migliorare la loro salute, capire i loro diritti, accedere all’istruzione e alle opportunità di formazione.

Lo sport contro l'afrofobia

Il 25 maggio, il Salone d'onore del CONI ospita l'evento di presentazione del dossier Africa Mediata.

La collaborazione con il CONI ha visto coinvolti atleti professionisti e scuole sportive ospiti della giornata.


Africa Mediata: le edizioni precedenti: