ARTISTI PER L'AFRICA. VIDEO E RACCONTO DELL'EVENTO

26 Mag 2020

26 Mag 2020
Artisti per l'Africa. Video e racconto dell'evento
Musica, battute, monologhi e molto di più introdotti da una "presentatrice d'eccezione", Fiorella Mannoia, per l'evento online Africa Day Live, voluto da Amref, in occasione della Giornata Mondiale del continente africano, lunedì 25 maggio. La cantante ha aperto l'evento ricordando che "questa pandemia ci ha fatto scoprire con forza quanto siamo tutti collegati". Interventi a tratti commoventi, divertenti e tanto ritmo, sia nella prima parte condotta dalla Mannoia, che nella seconda, guidata dal ballerino e reporter Sonny Olumati. Hanno partecipato alla diretta on line Giobbe Covatta, Giovanni Soldini, Pif, Caterina Murino, Saba Anglana, Salvatore Marino, Stefano Pisani e Andrea Sesta autori di Lercio, Miriam Ayaba, Mama Marjas e Tommy Kuti. Preziosi anche i contributi video di Simone Cristicchi e Piotta. (Rivedi l'evento per intero su Youtube o su Facebook )  

In apertura il Direttore di Amref Health Africa - Italia, Guglielmo Micucci, nel ringraziare tutti gli artisti e gli amici di Amref e il pubblico collegato ha ricordato "quel 25 maggio del 1963 fu un primo passo, simbolico, per provare a porre fine al colonialismo. Oggi, nonostante le estreme difficoltà date dal Covid continueremo ad operare in Africa, anche in Paesi resi fragili da anni di guerra, come in Sud Sudan".

Intervento dedicato alle donne quello di Fiorella Mannoia, che ha ricordato il suo ultimo viaggio con Amref su progetti di contrasto alle mutilazioni genitali femminili. La cantante ha letto le parole del leader e figura carismatica che ha guidato il Burkina Faso dal 1983 al 1987, Thomas Sankara "la nostra rivoluzione si rivolge a tutti gli oppressi, e agli sfruttati, e quindi anche alle donne. Non sarà facile scardinare alcune concezioni che considerano naturale la subordinazione della moglie al marito. La libertà non si regala, le donne debbono rivendicarla".

Momenti di puro divertimento tra Pif e Giobbe Covatta quando un problema tecnico ha disconnesso Giobbe e permesso all'autore e regista siciliano di prendere il suo posto. Una gag giocata intorno alla sostituzione dei vecchi con i nuovi testimonial ha strappato molte "faccine col sorriso". La musicista di Saba Anglana - nata in Somalia e arrivata in Italia a cinque anni - ci ha portato in Somalia ed un delicato e tenero racconto di quando "mio padre era morto e ho chiesto a mia madre di raccontarmi di lui, nutrirmi d'Africa". Da qui il suo brano d'esordio.

Toccante anche le frasi della scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie, che ha invece ispirato l'attrice Caterina Murino. La Murino - collegata da Parigi - ha ricordato il pericolo di una "storia unica", come quella che vuole vedere l'Africa come un monolite o come solo una Terra legata al colonialismo. Giovanni Soldini - skipper e nuovo testimonial di Amref - ha introdotto il tema della pesca da parte di navi battenti bandiere straniere, nei mari africani.

La seconda parte si è aperta con uno scambio tra Sonny Olumati e il rapper afro-italiano Tommy Kuti. Intro che ha dato il la a due performance musicali molto apprezzate. Protagoniste le giovani cantanti Miriam Ayaba e Mama Marjas, che hanno offerto un grande ritmo alla serata.  Miriam Ayaba con il suo pezzo dedicato alle donne "Ammazzonia" e Mama Marjas con "Negritude". Sul finale le corrosive battute degli autori di Lercio, partner con cui Amref ha provato a raccontare l'Africa attraverso l'ironia. Ad impreziosire l'evento i video di Tommaso Piotta e la favola del colibrì interpretata da Simone Cristiscchi, nel suo viaggio in Africa con Amref.



Altre informazioni correlate



Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso la presente informativa sul trattamento dei miei Dati Personali da parte di AMREF e di prestare a AMREF il mio consenso (che potrà in ogni caso successivamente revocare) all'utilizzo dei miei dati personali per:




ISCRIVITI
Amref Health Africa