Analfabetismo, malattie facilmente curabili, che determinano un drammatico tasso di mortalità infantile, e violenza.

È questa la realtà cui devono far fronte migliaia di bambini in Kenya.

Per far fronte a questa situazione, siamo attivi dal 1998 nell’area costiera del Paese, come il distretto di Malindi. Qui promuoviamo lo sviluppo sano dei bambini riconoscendo e tutelando il loro diritto all'istruzione e ad un ambiente scolastico adeguato alle esigenze della crescita.

L'intervento a tutela dei diritti dell'infanzia si concentra in particolar modo sulle scuole, punto di riferimento per la diffusione di conoscenze sanitarie e igienico-sanitari, nonché dei diritti di bambini e adolescenti.

Durante la chiusura delle scuole a causa dell'emergenza sanitaria, nel 2020, i volontari della salute comunitaria della zona hanno raggiunto gli studenti fuori dalla scuola per informarli correttamente su come prevenire la diffusione del virus e come proteggersi. 

Alcuni risultati raggiunti

  • Quattro pozzi installati dal progetto servono efficacemente 504 persone.
  • Costruiti due blocchi igienici con quattro porte l'uno per garantire i servizi a 838 bambini e bambine.
  • Costruite tre aule per promuovere l'igiene e l'apprendimento sicuro a 150 alunni, di cui 80 ragazzi e 70 ragazze, che trovavano precedentemente riparo sotto gli alberi vicino alla struttura.