Il progetto intende raffinare la capacità di una rete di dispensari governativi e del privato sociale ad erogare servizi sanitari di base.

L’impatto atteso è una generale diminuzione del ricorso al sistema di “referral” dai dispensari all’ospedale di riferimento di Juba (Juba Teaching Hospital a fronte di una migliorata capacità dei dispensari nell’identificazione delle patologie e nel trattamento delle stesse.

L’impatto verrà misurato da Amref attraverso assessment o facility audit annuali, finalizzati a misurare principalmente l’impatto delle formazioni tecniche (manageriali e tecnico/sanitarie) sulle strutture e sulla loro capacità di risposta ai bisogni dell’ambiente circostante.

Alcuni risultati raggiunti

  • Organizzata una formazione di 5 giorni per 14 operatori sanitari con ruoli manageriali all'interno delle cliniche della rete servita dal progetto, e ad alcune cliniche limitrofe con un ruolo chiave nel sistema sanitario di Juba, sul tema dell'approvvigionamento, della gestione e della prescrizione dei farmaci. Il tema ha dei risvolti particolarmente significativi nell'erogazione dei servizi all'utenza: la scarsa conoscenza dei farmaci di base e delle procedure basilari per la gestione dell’approvvigionamento dei farmaci rappresenta uno dei principali motivi per cui le farmacie interne ai dispensari non riescono spesso a rispondere alla domanda. 
  • Organizzata una formazione nell'ambito del protocollo clinico BEmONC (Basic Emergency Obstetric and Newborn Care – Gestione emergenze ostetriche e del neonato) per 12 ostetriche operative nella rete dei dispensari.
  • Valutazione della rete di dispensari effettuata dal punto di vista dei servizi esistenti, della domanda e della capacità di risposta alla domanda.
Per saperne di più: