UGANDA. DOVE IL POPOLO DA' LA TERRA AI PROFUGHI

Home News & Eventi Blog
28 Set 2017

28 Set 2017
Uganda. Dove il popolo da' la terra ai profughi
  • Rhino
  • Uganda
Rhino
Elena Guiducci, capo progetto per Amref Italia in Uganda, ci racconta il lavoro nel campo profughi in Uganda. In questi giorni è presente sul campo anche il Direttore Guglielmo Micucci. Quello che segue è il racconto del progetto da parte di Elena.

Il campo profughi di Rhino si trova nel distretto di Arua, nella sub regione del West Nile, nel nord dell’Uganda. Confina a ovest con la Repubblica Democratica del Congo e a Nord con il Sud Sudan.

Il campo è diviso in 7 zone e include delle aree occupate dalla comunità locale. Esso infatti nasce sulla terra dei privati cittadini ugandesi, che hanno messo a disposizione quanto avevano per accogliere i rifugiati in arrivo dai Paesi limitrofi. In Uganda, infatti, la terra non è dello Stato, ma del popolo.

I dati UNHCR di inizio settembre parlano 101.000 persone insediate in questo campo, di cui si stima che circa il 65% siano bambini al di sotto dei 18 anni, e il flusso di rifugiati, soprattutto da nord, non sembra destinato a fermarsi.

I bisogni sono tanti e di varia natura: dall’acqua potabile ai servizi igienici, dal supporto medico-sanitario alle strutture scolastiche.
Al momento si stanno riscontrando gravi difficoltà nel rispondere alle esigenze medico-sanitarie, in termini di disponibilità di medicinali e di mezzi di trasporto per i pazienti che presentano casi clinici più complessi e che necessitano quindi di essere trasferiti in strutture ospedaliere distrettuali. In conseguenza di questo afflusso di pazienti riferiti dalle aree rurali sta però creando una forte congestione che mette a dura prova gli ospedali del distretto.

Aderendo all’iniziativa di emergenza nei settori della salute, nutrizione, agricoltura, acqua, tutela e inclusione dei minori in favore dei rifugiati e sfollati vittime della crisi umanitaria in Sud Sudan (AID – 10876, AICS), Amref si prefigge di intervenire al fine di ridurre il tasso di morbilità e di mortalità sia tra i rifugiati che presso le comunità locali ospitanti.

Al fine di realizzare questi obiettivi, Amref si prefigge di aumentare l’accesso a strutture igieniche adeguate, attraverso la formazione di 20 leader comunitari, la distribuzione di materiale (strutture igieniche prefabbricate e strumenti per la realizzazione di nuovi servizi igienici) e, grazie alla collaborazione con INTERSOS, alla costruzione di blocchi di 3 blocchi da 5 latrine e 5 docce ciascuno.

In parallelo, Amref intende migliorare le condizioni igieniche diffondendo adeguate pratiche igieniche mobilizzando la comunità sia attraverso la formazione di leader e promotori sanitari sia realizzando materiale informativo ed educativo ad hoc da distribuire presso la comunità target.

Infine, Amref si pone come obiettivo quello di aumentare l’accesso ai servizi sanitari primari e salva vita. Per raggiungere tale scopo si intende organizzare un’attività di outreach/clinica mobile che permetta di rafforzare la presenza di strutture sanitarie nel campo in grado di garantire cure tempestive e qualificate, con un occhio di riguardo per i casi di malaria (malattia endemica nella zona), diarrea e di infezioni respiratorie acute materno/infantili.

Inoltre, l’organizzazione si prefigge di formare personale sanitario già più o meno specializzato, quali tecnici di laboratorio, gli operatori sanitari a livello comunitario nonché i Village Health Team, su tematiche quali i protocolli relativi agli interventi ostetrici di base, le malattie mentali, “Integrated Community Case Management” e “Integrated Management of Childhood Illness (gestione integrata delle patologie infantili). Per ICCM si intende una strategia di formazione, supporto e rifornimento materiale rivolto agli operatori sanitari comunitari che forniscono servizi diagnostici e trattamenti a malattia di diversa natura (in particolare polmonite, diarrea e malaria) a pazienti adulti e pediatrici che hanno difficoltà ad accedere alle strutture sanitarie disponibili. Inoltre, a supporto delle attività svolte dai vari operatori sanitari Amref si impegna a provvedere all’acquisto e alla distribuzione periodica di medicinali e materiale sanitario.





Altre informazioni correlate



Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso la presente informativa sul trattamento dei miei Dati Personali da parte di AMREF e di prestare a AMREF il mio consenso (che potrà in ogni caso successivamente revocare) all'utilizzo dei miei dati personali per:




ISCRIVITI
Amref Health Africa